E’ sempre un’emozione poter parlare di te,mai niente di scontato,nei meandri del mio cuore ripercorro le scie dei miei ricordi, tutte quelle incontenibili avventure,perche’ solo cosi’ potrebbero essere definite quelle uscite al tuo fianco dove tutto era dettato dall’istinto, dalla casualita’, dal tuo modo del tutto personale di valorizzare il senso della vita le immagini si susseguono nella mia mente..perche’ tu eri semplicemente cosi’, semplicemente unico nel tuo genere. L’estro e la fantasia non ti sono mai mancati,ti hanno accompagnato in tutta la tua vita,forse eri un tantino fuori dagli schemi ma d’altronde tu sei sempre stato libero da vincoli, da schemi troppo ristrettivi, decisamente lo zio piu’ artistico, la pecora nera della famiglia.. ed ho paura che lo avesse capito anche nonna Wanda, quando esordisti da bambino buttandoti con l’ombrello aperto dal terrazzino del primo piano per cogliere l’ebbrezza del volo…se non ci fosse stato il telone di un vecchio camion che ha attutito la caduta, non avresti potuto raccontarlo come amavi fare nei dopo cena festosi…! E mille son state le tue strabilianti idee sempre fantastiche, sempre all’avanguardia, qualcuna decisamente geniale nella sua irrealizzabilita’, sempre proiettata al futuro, come una stella cadente in grado di illuminare per pochi secondi un cielo intero..ma forse questo anticipare sempre i tempi e’ sempre stato quello che mi ha da sempre affascinato di te. Oggi son venuto a farti visita, ero da poco piu’ di un mese che non ti vedevo, guardavo intensamente quello sguardo ormai stanco, quegli occhi che sino a qualche anno fa’ mi trasmettevano una smisurata voglia di vivere, cercavo in tutti i modi di attirare la tua attenzione e devo essere stato proprio bravo se son riuscito a strapparti un sorriso, e’ stato bello, seppur per un solo attimo, rivedere nei tuoi occhi lucidi quella luce di eterno peter pan…tieni duro zio Nenno, la vita va’ vissuta comunque cercando di strapparle di tanto in tanto qualche piccolo sorriso nel ricordo di emozioni giovanili mai dimenticate ..ora chiudi dolcemente gli occhi e riposa un po’…e grazie di tutto quello di cui hai saputo farmi dono e scusa per qualcosa che e’ sfuggito alla mia attenzione…ti voglio bene…il tuo nipote Arnaldo…!

la vita nonostante le avversita’ rimane la cosa piu’ bella del mondo..



2 Commenti to “A MIO ZIO NENNO…”

  1.   Fausta Says:

    Complimenti per il tuo sentimento.

  2.   arnaldofingerstyle Says:

    grazie fausta …