Avrei voluto tanto miscelare sapientemente il mio sguardo col tuo con la stessa amorevole cura con cui si crea la magia della cioccolata, convinto come sono da sempre, che dietro ad uno sguardo intenso ci sia nascosta l’anima della persona, ma tu ancora una volta fai di tutto per non incontrare i miei occhi, quasi volessi evitarmi con qualunque mezzo.. quanto ti costi questo gesto lo sa’ solo Iddio…c’e’ del sacrificio in quella innaturale rinuncia, un grido d’aiuto pacato,silenzioso quasi senza voce che pian pianino prende forma sino a diventare un disperato grido d’aiuto. E’ incredibile tavolta come si possa essere circondati da una marea di persone e sentirsi nello stesso istante maledettamente soli… e lo percepisci nel preciso momento in cui tutto quello che ti circonda ti sfiora appena senza alcun coinvolgimento,senza emozioni come se tutto quello che deve ancora succedere sia scritto nello stesso usurato copione di sempre.Spesso si ha solo paura di urlare al mondo intero quello che aleggia nel nostro cuore,troppo complicato dover dare delle spiegazioni che abbiano la parvenza di una scelta razionale,ho capito gia’ da tempo che esistono degli stati d’animo che non sentono il dovere di doversi manifestare pubblicamente al mondo intero per dare sfoggio delle motivazioni socialmente evolute che lo hanno determinato.Ma a giorni e’ tutto cosi’ difficile e sin quando dovro’ vergognarmi se durante un film che ha saputo coinvolgermi emozionalmente,mi scenderanno delle spaurite lacrime dal viso,non saro’ pronto per affrontare il mondo in tutte le sue sfaccettature,devo diventare ancora grande,grande per davvero…anche se a giorni immergersi nelle vesti di quel ragazzo che non esiste piu’ e’ ossigeno allo stato puro,vera linfa vitale al pari di un raggio di sole in una giornata uggiosa

https://www.youtube.com/watch?v=sswGbMW3PWs

A



I commenti sono chiusi